Category Archive: arpac

Nov
16

PCB: Nonostante gli annunci, dei risultati dell’Asl Napoli 2 ancora neanche l’ombra

Quello che segue é il testo inviato al quotidiano Il Golfo questa mattina con preghiera di pubblicazione. Gentile Direttore, Come ricorderà lo scorso 17 Settembre Generazione Attiva aveva diramato un comunicato perché preoccupata dal fatto che nonostante avesse richiesto all’Asl Napoli 2 già da tempo i risultati analitici e dettagliati di IPA e PCB e …

Continue reading »

Aug
06

PCB NEL MARE DELL’ISOLA D’ISCHIA – NUOVA INTERROGAZIONE DEL CONSIGLIERE REGIONALE ON. PIETRO DIODATO

Pietro Diodato, Consigliere Regionale della Campania (Alleanza Nazionale) Il periodo estivo non ferma la voglia di far luce sulla vicenda dell’inquinamento da PCB nel mare dell’Isola d’Ischia. Appena qualche giorno fa veniva riportata su questo blog la volontà della Commissione Europea di mettersi in contatto con le Autorità Italiane per verificare il rispetto delle norme …

Continue reading »

Jan
11

INQUINAMENTO DA PCB NEL MARE DI ISCHIA: GEN. ATTIVA CHIEDE ALL’ASL ANALISI SUI PESCI

ESCLUSIVO: I DOCUMENTI DELL’ARPAC CHE CONFERMANO L’INQUINAMENTO DA PCB!!!  GENERAZIONE ATTIVA Associazione Nazionale in Difesa dei Cittadini e dei Consumatori Via Pozzi 13 80075 Panza d’Ischia, NA ITALIA Web: www.generazioneattiva.it Tel: +39 393-2893561 ASL NA2 Unità Operativa Veterinaria Prodotti della Pesca Responsabile De Rosa Achille Ischia e Procida (ex Distretti 56-57) Attività Multidisciplinare Coordinatore: Dr …

Continue reading »

Dec
12

INQUINAMENTO ENEL DA PCB NEL MARE DELL’ISOLA D’ISCHIA: GENERAZIONE ATTIVA CHIEDE L’INTERVENTO EUROPEO

Dopo le rilevazioni dell’Arpac che confermano un inquinamento 186 volte superiore alla norma Ischia (NA) – 12 Dicembre 2007 — L’Associazione Nazionale Indipendente in difesa dei Cittadini e Consumatori Generazione Attiva ha inviato quest’oggi un’interrogazione alla Commissione Europea nella quale si espongono tutti i fatti accaduti con relazione all’inquinamento da policlorobifenili (PCB) in seguito alla …

Continue reading »